digital marketing

Mobile First Index 2018: cosa accadrà?

Google, in tutti questi anni, ha sempre cercato di rispondere ai bisogni degli utenti. fornendo le risposte più puntuali alle query nel modo più utile e fruibile. Dal momento che la diffusione massiva degli smartphone ha cambiato anche le nostre abitudini di ricerca e fruizione del materiale online è divenuto importante per Google fornire in SERP siti mobile-friendly.

In precedenza Google dava priorità alla versione desktop dei siti: la scansionava (tramite Googlebot), ne determinava il ranking e ne salvava una copia cache. Se il sito possedeva una versione mobile, veniva considerata soltanto una versione alternativa, da usare e fornire in casi specifici. Con il Mobile First Index, invece, la versione di un sito ritenuta principale sarà proprio quella per Mobile (scansionata da Smartphone Googlebot).

Mobile First Index non significa affatto che la versione desktop dei siti verrà abbandonata: secondo quanto annunciato da Google, il passaggio al Mobile First modificherà soltanto il modo in cui verrà scansionato il contenuto dei siti web e non come verrà giudicato qualitativamente.

Con questo metodo ci sarà più equità rispetto alla distribuzione del ranking? Non ci resta che attendere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...